dosi
4

Ingredienti:

320 gr. di Riso Vialone nano
150 gr. di barbabietola rossa cotta
1 cipollotto
40 gr. di burro
50 gr. di Parmigiano Reggiano grattugiato
50 ml. di panna
80 gr. di Morlacco (presidio Slow Food)*
Brodo vegetale q.b.
Olio extravergine d’oliva q.b.
Sale e pepe q.b.

Il risotto con il Radicchio di Treviso tardivo è una ricetta della tradizione veneta, qui ve lo proponiamo con la barbabietola e il Morlacco.

In una casseruola fate stufare a fuoco dolce il cipollotto tagliato finemente. Aggiungete il riso, fatelo tostare bene e bagnate con il brodo vegetale. Lasciatelo cuocere a fuoco lento.

Nel frattempo frullate le barbabietole con un mixer a immersione aggiungendo del brodo vegetale: quando avrete ottenuto una salsa omogenea, trasferite il tutto in una ciotola e mettete in frigorifero.

In un pentolino scaldate la panna e aggiungete il Morlacco, creando una fonduta. Tenete in caldo.

A pochi minuti dalla cottura del riso, aggiungete la crema di barbabietola e mantecate con il burro e il Parmigiano Reggiano grattugiato, regolando di sale e pepe. Fate riposare per 3 minuti.

Impiattate e, facendo un dripping con il Morlacco, disponete il Radicchio rosso tardivo tagliato a julienne: la persistenza aromatica del Morlacco ne esalterà le caratteristiche.

 

*Il Morlacco (Morlac in veneto settentrionale), o Burlacco, è un formaggio tradizionale veneto, tutelato anche da un presidio Slow Food, prodotto nell’area del massiccio del Grappa, comprendente vari comuni delle province di Belluno, Treviso e Vicenza.

MADE IN ITALY